0
0
0
s2sdefault

Tra le note della banda, satyr Il nostro paese dopo anni e anni, gode finalmente della presenza di un complesso bandistico.
Nel gennaio duemiladodici erano stati appesi dei manifesti che invitavano i giovani ad iscriversi per imparare a suonare uno strumento musicale e per diventare componenti di una futura banda.
Anch’io che allora avevo quattordici anni decisi di iscrivermi per mandare avanti la passione per la musica che nutrivo già da prima. Sono passati quattro anni da quando sono entrata a far parte di questa realtà e oggi ritengo che è stata un’esperienza che mi ha formato moltissimo. Con essa ho scoperto il vero significato dell’espressione “fare musica”: fare musica vuol dire mettersi a servizio degli altri e del proprio paese con lo scopo di allietare le feste, ma soprattutto a stare in compagnia per condividere assieme agli altri la passione per la più nobile delle arti, qual è proprio la musica.

Di Arianna Latino

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione informativa estesa