U diavulu 

U diavulu

La figura del diavolo è fortemente presente nella cultura siciliana ed in particolar modo a Bisacquino, dove non lo si combatte solo con le preghiere ma anche fisicamente.

L'8 dicembre, festività dedicata all'Immacolata, tra le piccole vie del nostro piccolo borgo si svolge una tradizione unica. I bambini in corteo, portano a spalla dei pupazzi realizzati con indumenti usati ed imbottiti di paglia. Tra lo scoppio dei mortaretti e il rumore dei campanacci il grottesco spettacolo si conclude con i roghi dei pupazzi in diversi punti del paese. Il diavolo in quei giorni gira per il paese ma immancabilmente ogni anno viene sconfitto dalla purezza dei bambini, Questa antichissima tradizioni affonda le radici in un passato misterioso. L'idea del fuoco purificatore era presente nelle feste pagane, il suo significato era quello del rinnovamento e della rinascita. Questa tradizione ha però delle similitudini con quello che avveniva durante la condanna, da parte dell'Inquisizione, degli eretici al rogo. L' ottava edizione di Marzamareddu, riguarderà questa incredibile tradizione con lo scopo di far conoscere agli abitanti del luogo e agli illustratori di altre parti d'Italia la sua importanza, la sua unicità ed il suo mistero. Rimanete collegati al sito o alla pagina facebook. Buona continuazione nella lettura. 

0
0
0
s2smodern

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione informativa estesa